Dott. Gianfranco Lamberti

AMBULATORIO NEURORIABILITAZIONE, AMBULATORIO DIAGNOSI E RIABLITAZIONE PERINEALE

Sono Direttore della Struttura Complessa di Neuroriabilitazione (Alta specialità D.M. 29.1.1992) e della Unità’ Stati Vegetativi e di Minima Coscienza, unitamente al Centro Esperto per la Regione Piemonte per la sindrome “Locked-in” (D.G.R. 62-13647 22.03.2010)

Il reparto (ove sono attualmente attive 19 unità-letto) accoglie persone affette da Grave Cerebrolesione Acquisita, il cui esordio sia stato caratterizzato da uno stato di coma protratto per almeno 24 ore, persone in Sindrome di Veglia Aresponsiva (Stato Vegetativo) o di Minima Coscienza e persone affette da sindrome “Locked-in”.

Le persone assistite, supportate dal team riabilitativo (fisiatri, infermieri, fisioterapisti, logopediste, neuropsicologo ed operatori socio-sanitari) seguono un progetto riabilitativo individuale al fine di ottenere il massimo recupero possibile, contenere la disabilità e favorire quando possibile il reinserimento socio-familiare.
Al momento dell’ingresso nella Struttura, sono solitamente in fase di Minima Responsività dopo lesioni traumatiche, vascolari, neoplastiche o anossiche ed intraprendono il programma intensivo assistenziale, neuromotorio, logopedico e cognitivo.
La SC Neuroriabilitazione è attrezzata sul piano tecnologico (per la diagnostica è dotata di un apparecchio per le Prove Urodinamiche e di un Bladder-Scanner e per la terapia utilizziamo la tavola di statica robotizzata Erigo e la Stimolazione Elettrica Diretta Trans-cranica a correnti dirette – tDCS) ed i professionisti sono operativi nel prendersi cura di pazienti molto complessi ed anche clinicamente instabili.

Le modalità di attuazione si avvalgono di strategie multidisciplinari, articolate attraverso un percorso.
Il percorso prevede:
 valutazioni clinico-funzionali
 nursing riabilitativo continuo integrato e personalizzato
 assistenza psicologica ai familiari
 consulenze specialistiche (neurochirurgiche, pneumologiche, cardiologiche, anestesiologiche)
 indagini neuroradiologiche (tomografie e risonanze magnetiche neuroanatomiche ed anche funzionali)
 indagini neurofisiologiche (elettroencefalografia e potenziali evocati) e motorie (analisi del cammino)
 gestione e svezzamento dalla cannula tracheostomica, trattamento dei problemi polmonari e riabilitazione respiratoria
 valutazione neuropsicologica, dei deficit cognitivi (attenzione, memoria, linguaggio) e comportamentali e loro trattamento
 valutazione e trattamento delle problematiche nutrizionali e dei disturbi della deglutizione
 tecniche di riabilitazione neuromotoria, unitamente all’utilizzo della tavola di statica robotizzata “Erigo”
 valutazione e trattamento della spasticità con tossina botulinica
 stimolazione transcranica a correnti dirette (tDCS)
 valutazione e trattamento delle problematiche del controllo sfinterico
 prescrizione di ausili ed attrezzature di assistenza ed autonomia domiciliare

In particolare, l’utilizzo della tavola di statica robotizzata “Erigo” consente di svolgere sessioni intensive di terapia anche nelle prime fasi della riabilitazione ed anche in assenza di un consolidato recupero dello Stato di Coscienza.

HOCOMA

Il vantaggio è legato al fatto che l’esercizio proposto può essere personalizzato, controllato, ripetuto e confrontato più agevolmente ed in maniera più aderente alle richieste della medicina basata sull’evidenza, che da tempo conferma l’importanza dell’intensità dell’esercizio precoce e l’efficacia rispetto al possibile recupero dei contenuti di coscienza, al ricondizionamento vascolare alla statica eretta ed al trattamento della spasticità.

La Stimolazione Elettrica Transcranica a correnti dirette (tDCS) è stata ad oggi utilizzata in numerosi Trials clinici in ambito riabilitativo per i suoi possibili benefici su deficit cognitivi e motori (in particolare l’afasia), la malattia di Parkinson, il dolore cronico e la depressione. È stata ipotizzata la sua efficacia anche nel Disturbo di Coscienza dopo Grave Cerebrolesione.

Con i miei collaboratori gestiamo anche L’Ambulatorio di Neuroriabilitazione, che si occupa del follow up delle persone affette da Grave Cerebrolesione Acquisita.

Sono inoltre Responsabile dell’Ambulatorio Rieducazione Perineale II livello (D.G.R. 8-8779 19.05 2008), che si occupa dei disturbi vescico-sfinterici di origine neurologica o uro-ginecologica (incontinenza urinaria maschile e femminile, ritenzione urinaria, disuria, dolore cronico perineale, stipsi, incontinenza fecale, deficit erettile post-prostatectomia) volti alla diagnosi, riabilitazione, educazione e prescrizione ausili per le disfunzioni perineali.

Prestazioni erogate:
 visita fisiatrica;
 valutazione di primo livello (diario vescicale, pad test, uroflussometria, valutazione del residuo post minzionale, ecografia della parete addominale per la valutazione della diastasi dei muscoli retti ecc…);
 valutazione di secondo livello (esame urodinamico);
 cinesiterapia perineale;
 elettroterapia (per stimolazione e per analgesia);
 biofeedback elettromiografico vescico – sfintero – perineale
 biofeedback manometrico per incontinenza fecale post-chirurgica e stipsi da struita defecazione
 prescrizione ausili per l’incontinenza urinaria;
 addestramento all’ autocateterismo vescicale ed alla irrigazione transanale

DOVE
Ospedale di Fossano (CN), Via Ospedale 4, 12045 Fossano (CN)

COME SI ACCEDE?

Alla visita fisiatrica si accede con prescrizione medica.
La prenotazione della visita può essere effettuata tramite segreteria:
FOSSANO • Tel. 0172 699296, dal lunedì al venerdì dalle 08,00 alle 12,00.

E-mail: gianfranco.lamberti@unito.it
gianfrancolamberti@icloud.com

Curriculum

Scarica il file PDF in italiano

Curriculum

Download the English PDF file

La struttura complessa di Neuroriabilitazione dell'ASL CN1

Ulteriori informazioni

La riabilitazione dell'incontinenza urinaria

©2018 Riabilitare.eu | C.F. LMBGFR58E15L219E

Powered by PaperStreet

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account